Un’opportunità da cogliere

February 22, 2017
Un’opportunità da cogliere

Ian Evans, Vice-presidente End User Computing EMEA di VMware parla delle opportunità per i partner EUC per il 2017 e di come la mobilità possa essere il “cavallo di Troia” per arrivare ai CIO.

Circa cinque anni fa, il workplace ha iniziato un processo di rivoluzionario cambiamento. Le persone hanno iniziato a pensare che le applicazioni e la navigazione fossero importanti tanto quanto l’utilizzo delle email e, con il conseguente inizio della saturazione degli smartphone sul mercato, iniziammo a allontanarci dal desktop.

Siamo in un momento nel quale le aziende si sono rese conto che la rivoluzione digitale e il business possono aiutare i collaboratori a essere più produttivi, potendo lavorare sui propri dispositivi mobile.

Questo porta a una focalizzazione sulla user experience e su come unificarla senza tener conto di quale device venga utilizzato o dove sia l’utilizzatore finale. Sia che gli utenti stiano lavorando da un’automobile con il proprio tablet, sia che stiano facendo un meeting con il cliente al cellulare, essi necessitano di applicazioni che costantemente operino nella stessa maniera.

Gli utenti oggi necessitano di piattaforme che permettano di rispecchiare chi l’utente vuole essere, come vuole accedere e quando. È’ l’unica maniera per permettere alle persone di lavorare meglio. Tutti i fornitori di software hanno bisogno di essere mobile-enabler – tutto sta nell’avere gli insight che permettano di dare alle persone giuste la giusta applicazione per il lavoro che essi devono svolgere.

I partner che hanno compreso tutto questo, si riveleranno quelli di maggior successo, e continueranno ad esserlo per tutto il 2017. I clienti di questi partner potranno percepire l’effetto immediato dell’ottimo lavoro che stanno facendo, facendosi supportare con costanza nel loro percorso verso il mobile.  Vogliamo dare la possibilità ai nostri partner di muoversi da un approccio “solution-based”, in modo da aiutare i propri clienti nel percorso che li porterà a essere più digitali. Al fine di essere profittevoli, i partner hanno la necessità di vedere che un progetto da 1 milione di euro possa espandersi fino a 3 volte tanto. Essi non solo possono offrire una soluzione di mobilità ma possono anche offrire app management e sicurezza, per esempio.

Il mobile è sempre stato il “cavallo di Troia” per arrivare ai CIO – e oggi lo è ancora di più, specialmente perché nel 2017 ci si aspetta che molte aziende intraprenderanno un percorso di trasformazione digitale. Oggi la mobilità è entusiasmante e certamente è riconosciuta dal senior management come qualcosa che possa servire a trattenere il proprio staff o attrarre forza lavoro giovane. Con le nostre soluzioni i partner possono dire: “noi sappiamo come rendere le vostre persone più produttive, efficienti e felici” – e questo è il messaggio a cui il board presta attenzione.

Quindi, cosa significa tutto questo? Nel 2017 vogliamo incoraggiare i nostri partner a non stare immobili – e anzi a provare nuove cose. Noi vogliamo far cogliere loro tutte le opportunità che gli si presentano.


 
Related Posts
 

Iniziato nel 2004 come evento che raccoglieva un ristretto numero …

Read More

Jean Philippe Barleaza, EMEA VP Channel, Alliances e General Business …

Read More

Registrati oggi stesso al VMworld 2017 Europe!

###

Le aziende di tutto …

Read More

 

Roberto Schiavone, a pochi mesi dalla nomina ad Alliance e …

Read More

 
 
Blog Archive