Q&A con Gavin Jackson sul futuro di VMware vCloud Hybrid Service in Europa – Seconda parte

July 29, 2014
Q&A con Gavin Jackson sul futuro di VMware vCloud Hybrid Service in Europa – Seconda parte

La settimana scorsa abbiamo condiviso con voi  i pensieri di Gavin Jackson, Vice President and General Manager for Cloud Services EMEA VMware, sul successo di vCHS in Europa e sul perché il cloud ibrido è una rivoluzione per le aziende. Qui di seguito, Gavin discute di vCHS più in dettaglio, guardando a ciò che rende vCHS un vero cloud ibrido, sulle conseguenze per il canale e dove vediamo vCHS tra un anno.

Cosa rende vCHS una soluzione reale di cloud ibrido?

vCHS offre un vero servizio ibrido collegando il cloud privato con quello pubblico. Molte aziende sono pronte a usare i servizi di cloud pubblico e privato ma non possono spostare le applicazioni tra i diversi ambienti in modo dinamico. Ora i clienti sono in grado di gestire il loro patrimonio e le nuove applicazioni e i carichi di lavoro da un’unica interfaccia, a portata di click. La prova del nove per vCHS è che gli amministratori possono gestire l’infrastruttura e le applicazioni senza considerare se sono dentro l’azienda o fuori. Il risultato è che vCHS offre un collegamento semplice e sicuro per la migrazione a due vie delle applicazioni nuove e di quelle in gestione, consentendo di risolvere veri problemi di business. Un vero cloud ibrido può giocare un ruolo importante nella trasformazione strategica dell’infrastruttura IT, e altri tipi di cloud non sono in grado di supportare questi cambiamenti.

Quali altri servizi sono disponibili sulla piattaforma vCHS?

La potenza e la flessibilità di vCHS mette a disposizione un’ampia offerta di servizi aggiuntivi, aldilà della parte computazionale. Per esempio, a inizio anno abbiamo lanciato il servizio vCHS Disaster Recovery (vCHS-DR). vCHS-DRriproduce le tue macchine virtuali in vCHS e le custodisce in un data center virtuale.

vCHS può anche essere usato con diverse applicazioni familiari a molti utenti VMware, che finora non sono particolarmente adatte per funzionare nel cloud pubblico. Per esempio, siccome vCHS è fondamentalmente un’estensione dell’infrastruttura interna, può essere usata in totale sicurezza e fiducia per supportare l’implementazione di un desktop virtuale o perfino usarla come base per una soluzione platform-as-a-service utilizzando Cloud Foundry.

Se ci allontaniamo un momento dall’utente finale, come stanno adottando vCHS i channel partners di VMware?

Abbiamo avuto una risposta assolutamente positiva dai partner su vCHS. Il risultato è che oggi abbiamo più di 800 accrediti singoli per vCHS dalle aziende partner in Europa., a dimostrazione dell’enorme entusiasmo nel canale generato da una reale soluzione di cloud ibrido. Ciò significa che i nostri clienti hanno ora il supporto per oltre 6000 applicazioni e oltre 90 sistemi operativi, grazie al supporto che i nostri partner hanno mostrato per vCHS. La risposta è stata grandiosa, un riscontro positivo che ci ha permesso di scambiare preziose esperienze con i nostri partner su come migliorare ulteriormente l’intera offerta di servizi VMware. Il punto forte di vCHS per la nostra community di rivenditori è che possono venderlo allo stesso modo in cui vendono le altre soluzioni VMware, e quindi aggiungere altri servizi VMware sulla piattaforma vCHS.

Dove pensi che possa arrivare vCHS il prossimo anno?

Spostarsi verso il cloud è una grande opportunità per tutte le aziende, e i clienti hanno bisogno di sapere come può influenzare il business e come devono muoversi nel viaggio verso il cloud. Stiamo facendo vedere ai nostri clienti come funziona vCHS all’interno di progetti strategici, e loro ci stanno aiutando a risolvere ulteriori complessità, una sfida che accogliamo con entusiasmo. Siamo pronti a supportare le strategie “Cloud First” di molte aziende per le quali il cloud ibrido è di fatto la scelta ideale in funzione dell’uso che fanno dei servizi.

Per misurare il successo di vCHS valuteremo se le persone sono consapevoli che esiste una terza scelta quando arriva il momento del cloud – non è una scelta tra cloud pubblici e e cloud privati on-premise. Un vero cloud ibrido è la via di mezzo tra i due estremi della scala. Il messaggio principale che deve passare è che l’ibrido è un vero e proprio principio architettonico che gioca un ruolo principale nell’infrastruttura IT dell’azienda, e può offrire la più ampia scelta di opzioni e soluzioni per supportare anche il più particolare ambiente architetturale.

Per avere maggiori dettagli su vCHS puoi visitare il sito o leggere gli ultimi post sul blog UK dedicati a vCHS.

Hai già provato Fast Lane Racer game? Controlla se ha quello che ti serve per vincere la sfida, e come VMware può aiutare la tua azienda ad accelerare il business!

 


 
Related Posts
 

La digital transformation si sta diffondendo in tutto il panorama …

Read More

Il 6 ottobre scorso, Aruba ha inaugurato il più grande …

Read More

A cura di Rodolfo Rotondo

Nel corso dell’evento Money 20/20 di …

Read More

A cura di Roberto Schiavone, Alliance e Channel Manager di …

Read More

 
 
Blog Archive