Il tuo IT non è in fase di sorpasso? Scopri le conseguenze

July 30, 2014
Il tuo IT non è in fase di sorpasso? Scopri le conseguenze

Abbiamo appena annunciato i risultati di un progetto di ricerca europeo sul divario esistente tra le richieste del business e la distribuzione di servizi forniti dall’IT. A sorpresa, dalla ricerca emerge che l’80% dei decisori IT nel Regno Unito evidenzia un gap significativo tra ciò che il business chiede e i tempi necessari all’IT per realizzarlo. In media il gap tra la richiesta e la realizzazione dell’IT nel Regno Unito è di cinque mesi, ma oltre un quarto dei decisori IT crede ci sia un divario compreso tra i sette e i 18 mesi.

Questo disallineamento tra il business e l’IT può provocare notevoli conseguenze sulle prestazioni, la competitività e le prospettive di crescita dell’azienda. Per quanto concerne il Regno Unito, i decisori IT hanno indicato tra le implicazioni più significative al divario esistente, la riduzione delle probabilità di innovazione in tutti i reparti (51%), la riduzione della produttività dello staff (52%) e la perdita di clienti che scelgono competitori più agili (35%).

bridging the business IT gapJoe Baguley, EMEA CTO di VMware, spiega perché si tratta di una questione rilevante per l’intero business:  “Un ritardo di circa un anno tra ciò che il business si aspetta dall’IT e quello che l’IT può realizzare è un’enormità. Tuttavia, non possiamo sottovalutare la pressione che devono affrontare i reparti IT in questa nuova era di mobile cloud, hanno il compito di bilanciare l’esigenza di massimizzare il valore dei sistemi esistenti con la necessità di sviluppare nuove tecnologie. La nostra percezione è che l’IT sia per le aziende il driver di innovazione; deve essere parte del futuro, e non una parte dei servizi.

Tutte le aziende chiedono un’infrastruttura IT in grado di scalare secondo le richieste del business e incrementare l’automazione, in modo da ridurre il peso del management, supportare la produttività e l’innovazione. Gli investimenti devono essere ricollocati per consentire all’IT un reale impatto sul business e la riduzione del divario esistente”.

La nostra ricerca ha inoltre rilevato che il 64% dei decisori IT nel Regno Unito ritiene che il proprio reparto è sotto la pressione di CEO, CTO e amministratori per modernizzare l’IT entro i prossimi 12 mesi. Oltre alla sfida continua di ridurre i costi dell’IT (69%), questi reparti hanno il compito di aumentare la mobilità dei dipendenti (57%) e portare sempre più infrastrutture nel cloud (42%).

business man looking at gapAbbiamo confrontato i risultati della ricerca sulle aziende nel Regno Unito con quelli ottenuti nel resto d’Europa, e abbiamo trovato un numero significativamente più alto delle aziende del Regno Unito che hanno individuato l’impatto che il divario sta avendo sulla loro competitività, innovazione e produttività. Da un punto di vista economico, questo è particolarmente importante per il Regno Unito, come ha evidenziato Rob Harbron, Senior Economist presso il Centre for Economics and Business Research: “Mentre le economie passano da una modalità di ripresa a un periodo di crescita e ottimismo, il ritmo del business è più veloce che mai. Con questa nuova ondata di innovazione nell’IT, le aziende stanno tentando di trovare un modo migliore e più semplice per allineare le aspettative del business con la distribuzione dell’IT. C’è un impatto evidente sulle prestazioni delle aziende che riescono ad allineare le due realtà. Coloro che non riescono probabilmente saranno sempre ostacolati nel loro tentativo di massimizzare la produttività secondo le previsioni di crescita.”

Ne abbiamo parlato anche con Angus Gregory, CEO di Biomni, un’azienda con sede nel Regno Unito specializzata nella distribuzione di servizi cloud e soluzioni per la realizzazione. Lui spiega perché è cosi importante per un reparto IT di un’azienda rispondere alle più ampie esigenze di business: “Con il ritmo a cui operiamo, è importante avere un’infrastruttura IT che ci consenta di adattarla velocemente alle esigenze del business – non possiamo permetterci un divario tra i servizi erogati dall’IT e le strategie del business. Con lo spostamento verso un nuovo modello IT che prevede una soluzione cloud ibrida, aumenta l’agilità dell’azienda e ci permette di distribuire più velocemente i servizi.  Non abbiamo più problemi legati ai tempi di risposta dovuti alle esigenze dei clienti, ci concentriamo sulla creazione di nuove soluzioni innovative per attrarli e soddisfare le loro richieste.”

Per condividere queste ed altre esperienze, partecipa con noi al VMworld Europe: tre giorni di incontri, laboratori pratici e imperdibili appuntamenti che ti consentono di aumentare le tue conoscenze su come VMware può aiutare la tua azienda ad andare nella corsia di sorpasso dell’IT.

Per avere più informazioni sull’evento, dai un’occhiata al sito del VMworld e conferma la tua presenza.

Hai già provato Fast Lane Racer game? Controlla se ha quello che ti serve per vincere la sfida, e come VMware può aiutare la tua azienda ad accelerare il business!


 
Related Posts
 

Alberto Bullani, Regional Manager VMware Italia

Sono un veterano del …

Read More

Il più importante appuntamento dell’anno sta per tornare e noi …

Read More

 È il momento per le imprese di offrire agli utenti …

Read More

Oggi la trasformazione digitale è essenziale affinché un’organizzazione possa mantenere …

Read More

 
 
Blog Archive